COMUNE DI POGGIO MIRTETO

Progetti e  attività del Comune di Poggio Mirteto per i Giovani. Maggiori informazioni  si possono ottenere dal Consigliere alle Politiche Giovanili Andrea Fantozzi.

1) Progetto “Divertimento sicuro”

Obiettivo è quello di informare e sensibilizzare i ragazzi sulla pericolosità della guida in stato di ebbrezza, sui tempi di metabolizzazione e sulle distorsioni che l’alcool produce alle percezioni sensoriali, con  particolare attenzione alla manifestazione degli effetti già a basse concentrazioni alcoliche. Da qui nasce la nostra idea per la campagna “ Divertimento Sicuro”: il progetto infatti si prefigge di trasportare con l’autobus della COTRAL i ragazzi nelle discoteche. La durata è di sei mesi, ogni terzo sabato del mese secondo un percorso che interessa i 4 comuni coinvolti nel progetto.
Comuni aderenti: Poggio Mirteto, Montopoli, Forano e Stimigliano e patrocinato dagli assessori Provinciali Francesco Tancredi ( Politiche Giovanili) e Giancarlo Felici ( Trasporti).

2) Progetto “Carta Giovani”

è la tessera che l’Associazione carta Giovani rilascia a tutti i proprio soci. La tessera è personale e normativa e può essere richiesta da tutti i giovani che hanno meno di 30 anni. E’ valida in Italia e in 41 paesi in Europa e permette di usufruire di sconti e agevolazioni in tutti i settori di interesse giovanile(cultura,sport, tempo libero), in più con la Carta Giovani si può partecipare alle iniziative italiane ed europee Carta Giovani.

3) Progetto” Trasporti Gratuiti Under 25 nel Lazio”

La Regione Lazio propone anche per il 2013  la gratuità del trasporto regionale e locale per i giovani che non abbiano compiuto il 25° anno di età.
Al sistema di agevolazione tariffaria stabilito dalla Regione Lazio possono accedere, purché non beneficino di analoghe iniziative predisposte nell'ambito della Regione: studenti, lavoratori, disoccupati e inoccupati con un'età compresa tra i 10 e i 25 anni, residenti nei Comuni della Regione Lazio compreso il Comune di Roma, con reddito ISEE, riferito all'anno precedente alla richiesta, non superiore ad € 20.000,00
Per gli studenti e i lavoratori l'esenzione coprirà la tratta che va dal Comune di residenza al luogo di studio o di lavoro, anche se questo si trova in regioni limitrofe. I disoccupati o inoccupati potranno, invece, beneficiare di titoli gratuiti per i trasporti locali oppure per recarsi dal comune di residenza al capoluogo della loro provincia. Da parte dei soggetti titolati sarà possibile richiedere un solo tipo di abbonamento agevolato.
Per la concessione dell'esenzione la Regione Lazio procederà alla formazione di un'apposita graduatoria basata esclusivamente sul reddito ISEE. A parità di reddito varrà la data di presentazione della domanda.
La Giunta Regionale del Lazio ha stabilito che al 30 di ogni mese sarà formata la graduatoria degli aventi diritto sulla base delle richieste pervenute nello stesso mese, fino ad esaurimento del fondo per l'anno in corso.“

7)“Associazione Giovanile OLTRE”:

E' con grande soddisfazione che possiamo affermare il successo dell'Associazione Giovanile “OLTRE” di Poggio Mirteto.  Non poteva esserci entusiasmo maggiore ed una partecipazione così sentita da parte dei  ragazzi presenti nel territorio e non solo. L’associazione è composta da giovani che intendono sensibilizzare, promuovere e colmare quel vuoto che da anni si è venuto a creare  in ambito giovanile, attraverso progetti che spaziano dal ludico al sociale, dalla cultura allo sport..L’obiettivo dell’associazione è quello di unificare le varie realtà del territorio, cercando di rompere quei campanilismi e quella visione che ha portato Poggio Mirteto a restare inerme davanti a situazioni decisive.
Attraverso questo progetto di multiculturalità, d'interazione con l'altro, di scambio reciproco di idee e progetti potremo rilanciare il nostro paese in ambito giovanile.
Il motivo che ha spinto a farci avanti è stata la voglia di rigettare il mito dell'apatia che circonda la nostra generazione e di rispondere a tutti coloro che ci identificano come dei ragazzi privi di ideali e dubbiosi sul nostro avvenire; ovviamente con il passare dei mesi ci accorgeremo dei molti sacrifici, il tempo sarà sempre di meno, ma sarà possibile superare questi ostacoli solo se in molti ci sarete vicini, disposti a collaborare ed a mettersi in gioco.
Il cambiamento non può aver luogo senza di voi e, per raggiungere questa meta, dobbiamo trovare e mettere insieme un nuovo spirito di servizio e di responsabilità, nel quale ciascuno di noi decida di lavorare sodo e di badare non soltanto al benessere individuale, ma al bene
comune, rimanendo umili e determinati...

I MEMBRI DI QUESTA ASSOCIAZIONE:

Presidente: ANDREA PAOLETTI
Vicepresidente: MATTIA BERNARDINETTI

Tesoriere: SIMONE URBANI

Consiglieri: VIRGINIA LUGINI EDOARDO PEROTTI EDOARDO BENTIVOGLIO FEDERICO ARDANTE
Collaboratori: ANDREA FANTOZZI MARTINA AMMIRAGLIA ELEONORA SCIARRA FLAVIO BOTTACCHIARI FRANCESCA FERRACINI CRISTIANO PIERONCINI SIMONE LONGARINI

Vi ricordo che ognuno di voi potrà esprimere le proprie idee inviando una mail all’indirizzo: oppure iscrivendosi su facebook al gruppo: ASSOCIAZIONE GIOVANILE “OLTRE”.

8) Progetto C.O.L. (InfoGiovani)

Il servizio è rivolto prevalentemente a persone di età compresa fra i 14 ed i 30 anni, ma qualunque persona può accedervi.
Il centro non si limita ad essere solo un punto di informazioni ed orientamento ma vuole essere un luogo d'incontro finalizzato a promuovere l'aggregazione giovanile nel nostro paese.Le informazioni vengono raccolte ed organizzate in modo da renderne semplice la ricerca anche attraverso l'autoconsultazione. Le notizie locali sono integrate con quelle a carattere nazionale, Chi usufruisce dei nostri servizi ha la possibilità di:
· consultare dossier contenenti la documentazione, nonché guide, libri, riviste, giornali
· visionare le bacheche (concorsi, borse di studio, lavoro, corsi professionali, appuntamenti culturali, attività di vario genere …) aggiornate costantemente
· richiedere le schede informative sugli argomenti di maggior interesse
· prelevare depliant, opuscoli e programmi messi in distribuzione all'interno dei Centri
· affiggere annunci nelle bacheche (ricerca di lavoro, cerco - compro, scambio, vendo oggetti vari, musica, viaggi …)
· reperire le informazioni attraverso internet grazie all'operatore, sono disponibili terminali per l'accesso ad internet per gli utenti
· interrogare direttamente l'operatore che rappresenta il metodo più sicuro per interpretare correttamente le richieste e per l'eventualmente di approfondimento di esse.
Il Centro Informagiovani del Comune di Poggio Mirteto è integrato con il Centro di Iniziative Locali per il Lavoro e l'Occupazione (C.I.L.O), divenuto oggi, in seguito alle ultime riforme attuate dalla Regione Lazio, Centro di Orientamento al Lavoro (C.O.L. ). Si tratta di un centro servizi finalizzato ad "orientare" gli utenti, verso opportunità di lavoro e di formazione.

Attività passate:

1) “Oltre il Cancello”

In collaborazione con la classe IV B  Scienze Sociali del Liceo “G. da Catino”di Poggio
Mirteto, Referente del  Progetto: Prof. Benedetta Graziosi Periodo: 06-06-2011

Finalità:  Sensibilizzare ai temi del recupero e reinserimento sociale dei detenuti, all’assistenza morale e materiale degli stessi e delle loro famiglie; approfondire il tema della legalità e del rispetto delle norme in una società civile; acquisire informazioni sull’evoluzione storica del sistema carcerario italiano; rafforzare l’autonomia degli alunni nella ricerca di materiali e nella rielaborazione delle informazioni, alla luce delle conoscenze e delle competenze acquisita

2) Progetto “150° dell’Unità d’Italia: fatti e protagonisti del Risorgimento in Sabina e in Italia”

L’Amministrazione Comunale di Poggio Mirteto, il Liceo Gregorio Da Catino vogliono partecipare ai festeggiamenti per i 150 dell’Unità d’Italia. Gli obiettivi che ci prefiggiamo sono:

- Ricordare e diffondere i valori che hanno portato all’Unità di Italia;
- Ricordare i personaggi locali e le associazioni che hanno partecipato al Risorgimento Locale;
- Partecipare ai festeggiamenti per i 150° dell’Unità di Italia;
- Ricordare il ruolo della Sabina nel Risorgimento della Regione Lazio.

Il lavoro con le scuole: sono stati predisposti quattro gruppi di lavoro formati da altrettante classi . I gruppi sono stati coordinati dai rispettivi docenti, Prof.ssa B.Cantarini, Prof.ssa T. Concina, Prof. G. Petracchini;  Prof.ssa I. Strinati. Il lavoro di ricerca  svolto anche attraverso la consultazione degli archivi storici dei Comuni di : Rieti, Poggio Catino, Poggio Mirteto, Monopoli in Sabina, Forano e Stimigliano è  iniziato nell’ novembre 2010 e terminerà nella giornata del 16 marzo con le esposizione del lavoro svolto. I temi su cui hanno lavorato i  quattro gruppi sono:

Gruppo I  Prof.ssa  B. Cantarini : Storia, eventi, fatti del risorgimento
Gruppo II  Prof.ssa  T. Concina: Testimonianze dei testi letterari- contraddizioni del risorgimento
Gruppo III  Prof . G. Petracchini : Costituzione e filosofia dei protagonisti
Gruppo IV  Prof.ssa  I. Strinati : Storiografia
Periodo: 16-17 Marzo 2011

3)  “La Carovana”

è un progetto nato in collaborazione con l’Associazione Juppiter finalizzato a sviluppare interventi di prevenzione del disagio, dell’emarginazione e della devianza, nei luoghi dove i ragazzi si incontrano spontaneamente e nei contesti scolastici, mediante l’utilizzo dello strumento  dell’educazione tra pari. Attraverso il coinvolgimento di ragazzi dei Comuni del Distretto Mirtense, si cercherà di formare un gruppo di giovani che realizzeranno incontri sia nelle scuole che nelle piazze dei Comuni coinvolti. Il gruppo dei giovani formati dovrà essere in grado di  coinvolgere i ragazzi della fascia di età compresa dai 14 ai 24 anni. Inoltre sono previsti degli incontri con la popolazione anziana per favorire lo scambio intergenerazionale.
Obiettivi:
- Sviluppo di culture giovanili quale espressione autonoma di scelte effettuate attraverso l’attivazione del gruppo tra pari;
- Costruzione di positive relazioni d’interscambio sociale;
- Diffondere la creatività e la spontaneità dei giovani in relazione con il territorio;
- Favorire lo scambio intergenerazionale;
- Promuovere la cultura dello “scambio” positivo attraverso la realizzazione di eventi con i giovani;
- Promuovere la riproducibilità di una buona pratica di prevenzione e, nel contempo,favorire la crescita di una cultura di prevenzione, del concetto di rete fra le istituzioni pubbliche e private con la diretta partecipazione del gruppo target.

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Accetta cookies da questo sito.